Festa dei nonni? Scopriamo insieme i nonni più amati di sempre
festa dei nonni

Viaggio tra i 5 più iconici nonni della storia della Tv

Cosa hanno in comune, nel giorno della festa dei nonni, Abe Simpson e il Nonno di Heidi? Emily Gilmore e la storica nonna di Jen Lindley di Dawson’s Creek passando per il mitico Nonno Felice?

Scopriamolo insieme attraverso questo viaggio tra i nonni della TV che ci hanno fatto sentire nipoti, e parte di tante famiglie diventate la nostra quotidianità.

In attesa di festeggiarli tutti nel giorno della festa dei nonni vogliamo ricordarli insieme.

Scrivere delle loro abitudini, delle loro caratteristiche e ricordarli un po’ come se fossero i nostri nonni.

Il nonno e la nonna sono figure quasi mitologiche che rappresentano nell’immaginario collettivo un un porto sicuro dove rifugiarsi e quella garanzia che solo una nonna e un nonno può darti su come sorridere nonostante le difficoltà.

La nostra speciale classifica ha solo pescato tra i tantissimi nonni che in anni e anni di tv ci hanno fatto, ridere, arrabbiare e anche un po’ piangere.

Ad ognuno di loro abbiamo voluto associare un aggettivo che potesse essere un tratto distintivo e personalizzato ( visto che noi lavoriamo con la personalizzazione).

Il primo della nostra lista, non poteva che essere un nonno Made in Italy:

1. Nonno Felice – Simpatico

Era il 1993, quando nelle case degli italiani e non solo, la famiglia Malinverni, con il mitico Nonno Felice conquista subito grandi e piccini.

Gino Bramieri interpreta Nonno Felice che si occupa ogni giorno dell’educazione dei suoi tre nipoti: Federico e le gemelle Eva e Morena.

Causa il lavoro dei genitori, tocca sempre a questo simpatico e furbo nonno, di occuparsi dei suoi nipoti.

Una delle deliziose caratteristiche di nonno Felice è quella di essere un esplosione di buonumore e allegria. Le barzellette di “Nonno Bramieri” ci hanno fatto compagnia per tutta la durata delle stagioni diventando un vero e proprio must.

2. Il nonno di Heidi –  Burbero

Il classico nonno burbero dal cuore immenso. Il nonno di Heidi è, insieme alla sua nipotina, il protagonista indiscusso di questo cartone animato anni ottanta.

L’icona del montanaro, silenzioso e taciturno che vive isolato dal resto della comunità si rivelerà un perfetto alleato, amico e nonno per la piccola bimba dalle gote rosse.

Il nonno di Heidi, oltre a rappresentare iconicamente la montagna e il vivere bucolico, riveste anche quel ruolo di affetto ritrovato che si costruirà per tutta la durata della narrazione.

Sempre taciturno e pacato, il mitico nonno difenderà con le unghie e con i denti Heidi dalle grinfie della zia Dete, che porterà la piccola Heidi a Francoforte.

Il grande rapporto nonno/nipote emergerà in questo lungo periodo di separazione quando Heidi finalmente potrà riabbracciare suo nonno.

3.  Abraham Simpson – Goffo

Il grandissimo Nonno Abe è l’icona assoluta del nonno animato.

Brontolone, burbero, goffo, pigro e affetto da demenza senile, il nonno Abe è tutto quello che un nonno dovrebbe essere per un nipote.

La rappresentazione anziana di Homer, degno figlio di Nonno Abe continua a divertirci con le sue continue gag e gaffe.

Lisa, Bart e Maggie sono i nipoti più invidiati d’America.

La grande particolarità di Nonno Abe risiede nella sua immensa saggezza.

Custode di un unico grande segreto: “Sapete, quando sono confuso do un’occhiata alle mie mutande, contengono una risposta a tutte le domande importanti”.

4. Emily Gilmore –  Altezzosa

In questa bizzarra classica dedicata alla festa dei nonni non poteva mancare la nonna più altezzosa della tv: Emily Gilmore di Una mamma per amica.

Mamma intransigente, snob e poco affettuosa per Lorelay, Emily si trasforma in una nonna sempre presente nella vita di Rory.

Oltre a sostenerla nel suo brillante percorso di studi, la nonna segue ogni singola tappa della vita di Rory supportandola in ogni sua scelta.

Ogni scena che la ritrae commuoversi per l’evoluzione del personaggio di Rory è a dir poco strappalacrime.

Da inserire nell’album dei lunghi pianti fatti guardando questa serie tv.

5. Evelyn Grams  Ryan    Tenace

A fare da cornice a questa nonna che almeno una volta dall’inizio alla fine della stagione volevamo nostra, una baia tranquilla e caratteristica: a baia di Wilmington in Carolina del Nord dove sono stati girati quasi tutti gli episodi di Dawson’s Creek.

La nonna super intransigente e cattolica che accoglie con severità e amore l’arrivo dell’irriverente nipote Jen.

Evelyn, da subito vedova ( il nonno di Jen è sempre stata una figura aleatoria) ha come iconica caratteristica la sua ipercattolicità che sarà la maggiore causa di contrasti con sua nipote Jen fino alla drammatica decisione di cacciarla di casa.

La nonna Evelyn è stata fin dalla prima stagione identificata come la nonna di tutti i protagonisti.

Nonostante le venga diagnosticata una malattia durante la sesta stagione, sarà lei a commuoverci tutti al capezzale di Jen nell’ultima indimenticabile puntata.

La sua casa è stata da sempre il rifugio, un porto sicuro e accogliente per Dawson e gli altri ragazzi di Capeside.

Come non ricordare il lungo periodo in cui Jack, in conflitto perenne con suo padre, viene accolto come un nipote da Evelyn senza batter ciglio.

Abbiamo solo brevemente raccontato uno dei tratti distintivi di questi nonni famosi in occasione della festa dei nonni. 

Divertiamoci a identificare o ricordare anche i tratti distintivi dei nostri nonni…presenti e passati.

nonni

Questo omaggio è per tutti i nonni, quelli della finzione ma sopratutto quelli che nella realtà ci fanno o ci hanno fatto battere il cuore.

A loro si rivolge il nostro più sincero augurio….personalizzato.

 

CLOSE

Prodotto

Add to cart